I limiti del sindacato giurisdizionale della Corte di Cassazione sulle sentenze del Consiglio di Stato

Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione, con la sentenza 19070 del 28 settembre 2016 torna a pronunciarsi sul contenuto del sindacato della Corte di Cassazione sulle sentenze del Consiglio di Stato affermando che esso è circoscritto al controllo dei limiti esterni della giurisdizione dei giudice amministrativo, ovvero all’esistenza dei vizi che attengono all’essenza della funzione giurisdizionale e non al modo del suo esercizio, cui attengono, invece, gli “errores in iudicando” ed “in procedendo”.

Nella specie il vizio è stato ritenuto insussistente, atteso che il Consiglio di Stato si era limitato a confermare la legittimità del provvedimento prefettizio impugnato (interdittiva antimafia) considerando unitariamente le risultanze dell’istruttoria, sulla base di motivazioni espresse dalla stessa amministrazione con una nota e quindi non esulando dall’esplicazione interna del potere giurisdizionale riservato al giudice amministrativo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...